Direzione regionale Basilicata

Bonus ristrutturazioni: in sette mesi presentate in Basilicata oltre 700 richieste

Sono 756 le richieste di agevolazione fiscale per ristrutturazioni edilizie presentate in Basilicata fino al 31 luglio 2010. Il numero di comunicazioni inviate al Centro Operativo di Pescara è cresciuto nei primi sette mesi dell’anno 2010 facendo registrare un incremento del 4,42%, rispetto allo stesso periodo del 2009.
Come nel resto d’Italia, anche i contribuenti lucani, sia i privati che condominiali, hanno privilegiato i mesi di maggio (169) e giugno (154) per far entrare gli operai in casa, quando la temperatura si fa mite prima dell’arrivo del grande caldo.
Dall’analisi dei dati disaggregati per provincia, sono i cittadini di Potenza ad aver presentato il maggior numero di richieste in regione (428), mentre a Matera le comunicazioni di inizio lavori sono state 328.
Si ricorda che per i condominiali è sufficiente che l’amministratore consegni ad ogni condomino la copia della documentazione presentata all’Agenzia delle Entrate per la richiesta della detrazione fiscale, pari al 36% delle spese sostenute, ripartita secondo le quote versate in base alla tabella millesimale. Questa certificazione comprende la dichiarazione di inizio lavori e le copie delle fatture e dei bonifici effettuati per il pagamento dell’opera edilizia. Ogni beneficiario dello sconto d’imposta deve aver cura di conservarla insieme alla dichiarazione dei redditi, per gli eventuali controlli fiscali.
Inoltre dal 1° luglio 2010 l’amministratore di condominio non applica la ritenuta d’acconto a titolo d’imposta del 4% sui corrispettivi per gli interventi di ristrutturazione edilizia. Questo per evitare che le imprese, che effettuano i lavori, subiscano una “doppia” trattenuta. Infatti, il DL 78 del 31 maggio 2010 ha introdotto l’obbligo da parte di banche e uffici postali di applicare, con decorrenza 1° luglio, una ritenuta d’acconto del 10% sui bonifici relativi al pagamento di interventi di recupero del patrimonio edilizio o di risparmio energetico, calcolata sul totale del bonifico scorporato dell’Iva del 20%.
Per ogni ulteriore informazione sulla possibilità di utilizzare l’agevolazione fiscale, si possono contattare le Direzioni Provinciali oppure consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate, http://www.agenziaentrate.it o telefonare al numero verde 848.800.444.

Potenza, 23 agosto 2010