Direzione regionale Basilicata

Accordo tra le Entrate della Basilicata e Agenzia del Territorio di Campania e Basilicata

Sottoscritto l’accordo regionale tra l’Agenzia delle Entrate della Basilicata e l’Agenzia del Territorio di Campania e Basilicata finalizzato a rendere più efficiente ed efficace le rispettive attività dirette a contrastare i fenomeni di evasione nel settore immobiliare e dell'edilizia.
Oggetto del Protocollo d’intesa è, quindi, la fornitura, da parte dell’Agenzia del Territorio all’Agenzia delle Entrate, delle stime del valore dei beni immobiliari da utilizzare nell’ambito dell’attività di controllo fiscale o per altri scopi istituzionali. L’Agenzia del Territorio si impegna anche a fornire assistenza, consulenza e pareri nei casi in cui gli Uffici dell’Agenzia delle Entrate non ritengano di chiedere stime sommarie o particolareggiate.
In via sperimentale, le Strutture operative dell’Agenzia delle Entrate della Basilicata, a loro volta, segnalano ai competenti Uffici Provinciali dell’Agenzia del Territorio di Campania e Basilicata, per le eventuali verifiche sugli adempimenti previsti in materia catastale, le posizioni per le quali risultano sostenute spese per ristrutturazioni edilizie di ammontare superiore a trentamila euro, nonché i contratti di locazione registrati, con canone annuo superiore a diecimila euro, con l’indicazione dei dati identificativi catastali dell’immobile locato, laddove presenti, ovvero con l’indicazione dei dati dichiarati direttamente dal richiedente la registrazione del contratto.
Le medesime Strutture operative dell’Agenzia delle Entrate della Basilicata si impegnano a fornire semestralmente agli Uffici Provinciali dell’Agenzia del Territorio di Campania e Basilicata gli esiti degli accertamenti concordati e/o definiti in sede di contenzioso, sulla base delle stime prodotte dall’Agenzia del Territorio.
L’accordo ha previsto, infine, la costituzione a livello regionale di un Tavolo permanente di confronto, costituito dai rispettivi Direttori e referenti regionali e provinciali, che sarà convocato, in base alle necessità, su concorde iniziativa delle Direzioni Regionali.

Potenza, 19 maggio 2010